CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Questa pagina fa uso di cookie.

Cos'è un cookie?

I cookie sono brevi file di testo che vengono scaricati sul dispositivo dell'Utente quando si visita un sito web. Ad ogni visita successiva i cookie sono reinviati al sito web che li ha originati (cookie di prime parti) o a un altro sito che li riconosce (cookie di terze parti). I cookie sono utili perché consentono a un sito web di riconoscere il dispositivo dell’Utente. Essi hanno diverse finalità come, per esempio, consentire di navigare efficientemente tra le pagine, ricordare i siti preferiti e, in generale, migliorare l'esperienza di navigazione. Contribuiscono anche a garantire che i contenuti pubblicitari visualizzati online siano più mirati all'utente e ai suoi interessi. In base alla funzione e alla finalità di utilizzo, i cookie possono suddividersi in cookie tecnici, cookie di profilazione, cookie di terze parti.

Le sue impostazioni dei cookie su questo sito web

Cookie tecnici

I cookie tecnici sono quelli il cui utilizzo non richiede il consenso dell’Utente ai sensi dell’art. 122 comma 1 del D.Lgs. 196/2003. Tra detti cookie tecnici, segnaliamo i cookie essenziali, detti anche "strictly necessary" (strettamente necessari), che abilitano funzioni, senza le quali non sarebbe possibile utilizzare appieno il Sito. Questi cookie vengono impiegati esclusivamente da Roberto Serdoz e sono quindi cookie di prima parte. Vengono salvati sul computer dell’utente solo durante la sessione attuale del browser.

Questi cookie facilitano inoltre il passaggio da http a https quando si cambia pagina, affinché sia sempre garantita la sicurezza dei dati trasmessi.

Un cookie di questo tipo viene inoltre utilizzato per memorizzare la decisione dell’utente sull’utilizzo di cookie sul nostro sito web.

I cookie essenziali non possono essere disabilitati utilizzando le funzioni del Sito.

Rientrano, altresì, nell’ambito dei cookie tecnici anche quelli utilizzati per analizzare statisticamente gli accessi o le visite al sito, detti anche “analytics”, che perseguono esclusivamente scopi statistici, (ma non anche di marketing o profilazione) e raccolgono informazioni in forma aggregata senza possibilità di risalire alla identificazione del singolo utente.

Questi cookie sono possono essere disattivati e/o eliminati attraverso le impostazioni del browser.

I cookie essenziali non possono essere disabilitati utilizzando le funzioni di questo sito web. In generale i cookie possono essere disattivati completamente nel proprio browser in qualsiasi istante.

 Di seguito, per ciascun cookie tecnico utilizzato riportiamo il nome, le finalità di utilizzo ed i tempi di conservazione

Nome

Scopo

Durata

Categoria

34d77dd633bb4f6157db4a9c30087bb0,

489b6d71e4b3f0b0152ed642f5e0240d,

jpanesliders_categories-sliders,

jpanesliders_content-sliders,

jpanesliders_panel-sliders,

Questi cookies hanno lo scopo di raccogliere informazioni circa l’utilizzo del sito da parte degli utenti. Contiene un ID anonimo e generato casualmente dal sistema che permette la distinzione delle diverse sessioni di browser, o del dispositivo utilizzato.

sessione

Tecnico

"cookieaccept"

Questo cookie tiene traccia se un utente ha accettato o meno l'uso dei diversi tipi di cookie del sito web BMW. Il cookie è di tipo permanente ed è cancellato in caso di sue modifiche..

sessione

Tecnico

Google Analitycs

Google Analytics è uno strumento di analisi di Google che aiuta i proprietari di siti web e app a capire come i visitatori interagiscono con i contenuti di loro proprietà. Si può utilizzare un set di cookie per raccogliere informazioni e generare statistiche di utilizzo del sito web senza identificazione personale dei singoli visitatori da parte di Google.

Oltre a generare rapporti sulle statistiche di utilizzo dei siti web, il tag pixel di Google Analytics può essere utilizzato, insieme ad alcuni cookie per la pubblicità descritti sopra, per consentirci di mostrare risultati più pertinenti nelle proprietà di Google (come la Ricerca Google) e in tutto il Web.

Leggi ulteriori informazioni su cookie di Analytics e privacy.

Sessione

Tecnico

 

Cookie di profilazione
Oltre ai cookie tecnici,Roberto Serdoz informa l’Utente che utilizza nel Sito anche cookie di profilazione che perseguono finalità di analisi dei comportamenti dell’Utente ai fini di marketing. L’utilizzo di detti cookie necessita dell’acquisizione preventiva del libero consenso informato dell’utente ai sensi dell’art. 23 del D.Lgs. 196/2003, che il Sito acquisisce nelle forme previste dal Provvedimento, attraverso il banner che compare alla prima visita dello stesso. 
 

 

SINDROMI CORONARICHE ACUTE (SCA)

Sindrome coronarica acuta ( SCA) è un termine impiegato per identificare diverse condizioni cliniche pericolose per la vita e causate da insufficiente flusso di sangue al cuore. L’infarto del miocardio e l'angina instabile sono parte delle SCA.

Che cosa causa la sindrome coronarica acuta?

La causa è una riduzione del flusso sanguigno e quindi dell'apporto di ossigeno al muscolo cardiaco. Questa condizione può essere causata dall’aterosclerosi o da spasmo coronarico.L'aterosclerosi non è altro che il deposito di grasso, o colesterolo, nei vasi sanguigni. L’età (più di 55), la storia familiare di malattia cardiaca, il fumo, il sovrappeso, lo scarso esercizio fisico, il diabete, l’ipertensione e gli elevati livelli di colesterolo aumentano il rischio di avere una SCA.

Quali sono i sintomi della SCA ?

I sintomi principali includono sensazione di oppressione, dolore sordo, o pesantezza che iniziano nel torace e possono irradiarsi al collo, alla spalla sinistra e alle braccia (braccio sinistro soprattutto). Il dolore può iniziare lentamente o improvvisamente. Altri segni e sintomi della SCA includono affanno, sensazione di svenimento, grave stanchezza, debolezza, nausea e sudorazione.

Come viene diagnosticata la sindrome coronarica acuta?

Oltre alla raccolta dei dati anamnestici, cioè della storia clinica completa del singolo paziente, l’esame fisico (esame obiettivo) e gli esami del sangue, altri esami possono essere effettuati come l’elettrocardiogramma, che registra l’attività elettrica del cuore, l'ecocardiogramma, che rivela eventuali deficit di contrattilità del cuore e la coronarografia con la quale otteniamo notizie sulle coronarie e l'individuazione di eventuali restringimenti o occlusioni di queste. Di particolare rilievo, nella diagnosi delle SCA, è l’analisi di alcuni biomarkers (denominati enzimi cardiaci) che vengono rilasciati dal cuore nel sangue quando quest’ultimo ha subito un danno.  

Come si trattano le sindromi coronariche acute?

Oltre alla terapia farmacologica, che tende ad abbassare la pressione arteriosa e far diminuire il lavoro del cuore rallentandone la frequenza cardiaca, la coronarografia con l’angioplastica coronarica rappresenta il gold standard per il trattamento di questa patologia. In questo modo è possibile riaprire, dilatandoli,  i vasi coronarici ristretti o  che si sono chiusi all’improvviso, ridando quindi il giusto flusso di sangue al tessuto cardiaco. In alcuni casi più gravi, si puo’ rendere necessario il ricorso al bypass aorto-coronarico, in cui altri vasi sanguigni, presi da un'altra parte del corpo (ad esempio, dalle gambe) sono utilizzati per creare un nuovo percorsoche si sostituisce alle arterie coronarie malate.
 

 

:
:
:
: 1 + 3 =